Mobili Esterni,
intervista ad Anica di Garda

Mobili Esterni,
intervista ad Anica di Garda

LA CONTINUITA’ TRA INTERNO ED ESTERNO NON E’ PIU’ UN’UTOPIA
ARCHITETTONICA.

 

Numerose aziende finalmente offrono validi prodotti per vivere gli spazi esterni delle nostre dimore, rendendoli veri spazi vivibili, qui ti parlo delle prinipali aziende di outdoor!
Inoltre ho fatto 5 domande ad una esperta del settore.

Vivere all’aria aperta fa bene non solo allo spirito di chi arreda il proprio giardino, o le terrazze abitabili nei condomini in città, sempre più ricercate, ma anche a chi produce gli arredi per outdoor.
Fatturati in crescita e marginalità soddisfacenti per i produttori dei mobili da esterni.
l’outdoor fa gola anche agli specialisti dell’indoor, ma la specializzazione premia chi ce l’ha.
Il leader italiano dei mobili da esterno è Nardi, azienda vicentina protagonista nel 2017 di un forte incremento del fatturato, salito da 37 a quasi 48 milioni di euro, Nardi precede in classifica Emu Groupe, Paola Lenti, a seguire, nelle prime posizioni della graduatoria, compaiono Roda, Talenti subito seguito da Ethimo con 10,3 e poi a chiudere Fast (9,9 milioni) e Fiam (6,4).

La parte del leone in questo mercato lo fa il contract, infatti Roda un po’ di tempo fa si aggiudicò la commessa per gli arredi esterni, a parte i lettini affidata ad Emu, di due grosse navi di Costa Crociera, commessa da un milione di euro.

Attenzione noi siamo sempre abituati a vedere pubblicità, che ci fanno associare questa tipologia di prodotti a spazi esterni “marini” arredi disposti ai lati di piscine, terrazzi vista mare o lago, ma non bisogna dimenticare l’ambiente “montano” che se anche di minor entità ha la sua rilevanza soprattutto nel settore contract di lusso nel territorio italiano.
L’ingresso nell’outdoor di marchi come B&B Italia o come Minotti aziende leader dell’indoor fa capire l’importanza della fetta di mercato di questo settore, settore che è molto vasto e che richiede tantissimi prodotti quindi non solo divani, sedute, tavolinetti, ombrelloni e gazebo ma anche cucine all’aperto, lampade, tappeti, vasi e contenitori per la vegetazione, tendaggi, complementi e tanto altro ancora.
Oramai ricerchiamo tutti un piccolo spazio esterno, anche in città, ed il mercato offre tantissimi prodotti soddisfando tutte le fasce di prezzo, perché come ben sai oramai la vita è fuori !
La mia filosofia è sempre quella di trasformare gli spazi esterni in “soggiorni all’aperto” quindi via a pensare a tappeti, divani, lampade, tende…… uno spazio esterno che rappresenti la continuità di quello interno.
Banalmente molti ad esempio pavimentano un terrazzo con un pavimento diverso da quello interno questo è il primo errore che fa perdere la continuità.
Non importa il tuo budget, non importa se sia un balcone o un giardino l’importante è non sottovalutare questo spazio esterno utile per il tuo relax e per il tuo benessere.
Come dice la mia amica Anica Adric: “Sia esso una loggia, un balcone, un terrazzo, giardino lo spazio esterno rappresenta uno spazio zen dove la persona rimane in contatto con l’ambiente esterno come un rifugio dalla quotidianità.”

Ne Parliamo con l’ESPERTA ANICA ANDRIC di GARDA OUTDOOR FURNITURE.
Garda è una giovane e valorosa azienda serba dedita alla produzione di pezzi di design pensati per l’eterno della nostra casa. La giovane e interessante azienda non farà i fatturati sopra citati, per il momento , ma con i suoi prodotti interessanti, funzionali e colorati porta freschezza ovunque si trova.

Ciao Anica, qual è il concetto di spazio esterno alla casa per Garda?
Il nostro modo “Stay Outdoor”, si rivolge all’importanza dell’ambiente esterno come parte di una casa.
Per noi l’outdoor dovrebbe essere una zona di relax, contemporanea e allo stesso tempo una grande fonte di ispirazione.

Tra tutti i vostri prodotti qual è il più venduto?
Il pezzo più venduto attualmente è la sedia Totem.
Questa soprattutto in Italia rappresenta l’articolo più venduto.
Sarà forse perché è un prodotto di design con ottimo rapporto qualità/ prezzo, o forse perché è abbastanza uniforme che sta bene in qualsiasi tipo di spazio o forse per la sua comodità oppure il suo successo è dovuto a tutte queste caratteristiche che lo rendono tra i prodotti outdoor più venduti in Europa.

Cosa fa Garda per ridurre l’impatto ambientale e avere prodotti sempre più green?
Poiché facciamo parte dell’industria metalmeccanica, é di grande importanza ridurre e mantenere al minimo l’impatto ambientale.
Per questo motivo all’ interno della nostra azienda utilizziamo sia la meccanizzazione che materiali ad alte prestazioni che sono sia eco friendly che energeticamente efficienti.

Che impatto avrà sulla vostra creatività il momento di restrizione causato dalla
pandemia ?
Come con ogni crisi l’impatto si sente da per tutto, ma possiamo dire che in questo momento eravamo solo incoraggiati ad andare avanti nello sviluppo di nuovi prodotti, nuove opportunità, con l'obiettivo di non arrendersi ma piuttosto uscire come vincitori.

Anica cosa consigli a chi sta per affrontare la ristrutturazione della sua casa?
Antonio il consiglio che mi senti di dare a chi sta leggendo e soprattutto se sta per trasformare la sua casa, come ben sai è quello di non dimenticare e dare importanza allo spazio esterno.
Sia esso una loggia, un balcone, un terrazzo, giardino lo spazio esterno rappresenta uno spazio zen dove la persona rimane in contatto con l’ambiente esterno come un rifugio dalla quotidianità.

No Comments

Sorry, the comment form is closed at this time.